Codex: 182

Century:XV (Perugia 1427: f. 157r)
Material:cartaceo
Size (mm):295x220
Foliation:I-III+254
Columns:1

Description

Altre segnature. In pluteo xx (antica); XXIII-6; B-IV-6. Bianchi i ff. ga_a-ga_c, 1v-2v, 147-149, 153r, 163, 174v, 227, 228v-230v, 252-254. Scrittura: corsiva personale di tipo semigotico, nitida e di piccolo modulo; rinvii in testuale; numerose annotazioni marginali, additiones, notabilia, argumenta. Foliazione recente in cifre arabiche a matita sul marg. sup. Fascicoli di ff. 2, 5, 6, 7, 4, 3, 2, 11 (ff. 164-174). Legatura in assi; all'interno del piatto superiore scheda di Martínez de Pons; pelle chiara sul dorso lacerata. A f. 1r (di mano del sec. XVI): Ioan. Petrutius super ff. vet. Al nu. 1 (dalle note marginali), f. 10r: hic deficit § Quotiens qui propter concursum lectionum positus fuit post legem sequentem; f. 64r, dominus Antonius Saxi de Neapoli. A f. 153v, nota della metŕ del sec. XVI sul contenuto dei fogli seguenti. AI nu. 2, f. 158r, r. 21: secundum quod refert Io. pe.; la repetitio non č dunque sua; oltre al Montesperello, l'autore piů recente ricordato č Giovanni da Imola. Nel nu. 1, sui margini, sono regolarmente annotate le lezioni, dalla 3 (f. 3v) alla 166 (f. 152r) sul § Si procurator (D. 2.3.1.2). Al nu. 3, f. 164r, sul marg. sup.: Iste quinternus non fuit positus in repertorio. Nel nu. 3 le recollectae recano nei margini la divisione per lezioni (lec.) ma senza numerazione. Nel nu. 4, le lezioni sono numerate da 1 a 150, ma si osserva (cf. i ff. 180r, 182v, 197rv, 224v, 231r) che l'ordine delle lezioni č confuso.

Works

Bibliography

A. Martínez de Pons, Bibliotheca Albornotiana. Continet manuscriptos codices qui adservantur in Regali ac Majori Collegio Hispanorum gratia ab eximio Card. Albornotio erecto..., ad cod. [MS nella Biblioteca del Collegio. Le descrizioni relative ai codici civilistici sono state parzialmente edite a stampa da M.J. Peláez, ‘Catálogo de la documentación’ p. 485-548, specialm. 504-528], dal quale dipendono F. Blume (Bluhme), Bibliotheca librorum manuscriptorum Italica. Indices bibliothecarum Italiae ex schedis Maieri eslingensis, Haenelii lipsiensis, Gottlingii ienensis, Car. Wittii, suisque propriis, p. 102 e, per il suo tramite, G. Dolezalek (con la collaborazione di J.A.C.J. van de Wouw), Verzeichnis der Handschriften zum römischen Recht bis 1600 I, ad cod.; Mostra del Digesto e della storia dello studio di Bologna nella Biblioteca dell’Archiginnasio. Catalogo, p. 65 nu. 25 (senza il numero del MS).