Codex: 258

Century:XV (Perugia 1469, 1467, 1472: ff. 41r, 255r, 349r)
Material:cartaceo
Size (mm):339x234 (220x140)
Foliation:I-IV+350
Columns:2

Description

Altre segnature: XVI-3; B-III-3. Bianchi i ff. ga_av-ga_dv, 33r, 37v-38v, 93, 98-100r, 134v, 154v-158v, 170v-171r, 204v, 349v-350v. Frequenti lacune. Scrittura: corsiva del tipo dell'italica (per es. ai ff. 1 e ss.), semigotica (ff. 181-204), corsive del tipo della semigotica delle carte (per es. ai ff. 274 e ss.); rubriche e rinvii in alfabeti misti di capitali e di gotiche, talvolta con capolettere in rosso. Rare note marginali. Foliazione recente in cifre arabiche a matita sul marg. sup. Fascicoli di ff. 2, 5, 4, 7, 3, 6, non tutti perň ben distinguibili. Staccato il foglio 334. Frequenti indicazioni di date sui margini: f. 39r (Quatragesima hoc est die xvi. mensis februarii secunda die quatragesime); 41r (die xviiii. februarii 1469); 45r (die xxvii. februarii 1469); 50vb (1469 die xii. martii festum sancti Gregorii); 51r (die xiiii. martii 1469); 54r (die xviii. martii); 61r (die xxv.); 65r (die xxiiii. aprilis 1469); 71r (die xiii. maii 1469); 72r (die xvi. maii); 73rv (die xvii maii); 75v (die xxvi.); 76v (die xxiiii. maii); 78r (die xxvii. madii); 80r (die xxviiii. madii); 82r (die xxx. madii); 83r (die ii. iunii); 84v (die vi. iunii); 94r (die xiii. iunii 1469); 95v (die iunii xv. iunii xv. iunii 14); 96r (die v. iunii 1469); 101r (die xxi. iunii 1469); 108rv (die xxviii.); 109r (die xxviii.); 109v (die prima Iulii 1469); 111r (die prima Iulii 1469); 121r (1469 die xviiii. Iulii); 122v (die xx. Iulii); 124r (die xxi. Iulii); 131r (die ultima Iulii 1469); 134r (die vii. Augusti); 138v (die viii. Augusti); 139v (die viiii. Augusti); 141r (die viiii. Augusti 1469); 144r (die xi. Augusti 1469); 151r (die xv. Augusti); 152v (die 15 Augusti 1469); 154r (die xvi. Augusti); 225r (Iesus die xviiii. mensis aprilis 1467); 265r (die iiii. mensis madii 1467). Legatura in assi, con pelle scura ricoperta di pelle chiara lacerata sul dorso. All'interno del primo piatto, incollata, scheda di Martínez de Pons. All'esterno: De acqui. here. et ad Trebella. Due fermagli. Al nu. 5, f. 269vb, si ritiene inclusa nella donazione di Costantino la cittŕ di Perugia (de civitate nostra Perusina) ma: ... licet ipsa venerit in dicta donatione facta ecclesie, tamen postea fuit liberata et sic hodie est libera.

Works

Bibliography

J.W. Freymon, Elenchus omnium auctorum sive scriptorum qui in iure tam civili quam canonico vel commentando vel quibuscunque modis explicando et illustrando ad nostram aetatem usque claruerunt .... (2a ed.), f. 14v (Petrus Ballo); Martínez de Pons, Bibliotheca Albornotiana. Continet manuscriptos codices qui adservantur in Regali ac Majori Collegio Hispanorum gratia ab eximio Card. Albornotio erecto..., ad cod. [MS nella Biblioteca del Collegio. Le descrizioni relative ai codici civilistici sono state parzialmente edite a stampa da M.J. Peláez, ‘Catálogo de la documentación’ p. 485-548, specialm. 504-528], dal quale dipendono G. M. Mazzuchelli, Gli scrittori d’Italia cioč Notizie storiche intorno alle vite e agli scritti dei letterati italiani II i, p. 50 e, per il suo tramite, G.B. Vermiglioli, Biografia degli scrittori perugini e notizie delle opere loro I, p. 91, F. Blume (Bluhme), Bibliotheca librorum manuscriptorum Italica. Indices bibliothecarum Italiae ex schedis Maieri eslingensis, Haenelii lipsiensis, Gottlingii ienensis, Car. Wittii, suisque propriis, p. 93 e, per il suo tramite, G. Dolezalek (con la collaborazione di J.A.C.J. van de Wouw), Verzeichnis der Handschriften zum römischen Recht bis 1600 I, ad. cod.; Mostra del Digesto e della storia dello studio di Bologna nella Biblioteca dell’Archiginnasio. Catalogo, p. 70 nu. 82 (senza il numero del MS).