Codex: 264

Century:XV (Siena 1466-1467, 1462: ff. 1r, 159v, 160r)
Material:cartaceo
Size (mm):410x295
Foliation:I-IV+251
Columns:2 (Iir, 4; IIv, 3)

Description

Altre segnature: 604 (cancellata); 658 (antiche); III-5; B-I-5. Scrittura: corsiva del tipo dell'italica (ff. 1-225v, 248-250) e semigotica posata (ff. 228-246v); rubriche e rinvii in minuscole gotiche, ma in lettere capitali ai ff. 160-176v. Iscrizioni in rosso e disegni a penna a lato delle colonne. Sul marg. sup. destro foliazione antica in cifre arabiche. Bianchi i ff. ga_av, ga_c-ga_d, 193, 226-227, 251rb-vb. Al f. 168v, marg. inf., 2 versi contenenti un'invettiva licenziosa (lateralmente: Cervottus ait). Fascicoli di 5 o 2 fogli. Dopo il f. 15 frammento di altro foglio (15a) con tracce di scrittura. Legatura in assi con pelle chiara sul dorso. Sul piatto anteriore, all'esterno: Caccialupus super 2. Codicis; al centro, grande C; all'interno scheda di Martínez de Pons. Al f. 1ra; marg. sup.: Et istum doctorem appellat preceptorem suum Bartho. Soz. in Repetitio l. Cum aug. [avus] n. 75 ff. De condi. et demo. M M. A f. 78va, marg. est., nota sugli apparati di Accursio e Ugolino (Laudes Accursii). Addizioni siglate: a f. 139r, marg. inf., firmata da P. Benassaus; a f. 169rb, marg. est., in fine: Additio excellentissimi utriusque iuris monarce domini Petri Lucensis, da identificare (cf. anche MS 207) con Pietro Benassai da Lucca (iuris utriusque doctor e procurator causarum a Roma, ricordato dal Burckard, Liber notarum, a cura di E. Celani, Rerum Italicarum Scriptores, Nuova ed., XXXII 1, p. 362 rr. 22-23 e nt. 3; anche il testo si deve probabilmente alla sua mano). Nel testo, al f. 148ra, in me.: d. pau. de ca. hic in recollectis antiquis quas dedit floren. 1411; al f. 168ra, r. 11: Dicere tamen solebat prudentissimus d. Roggerius de Antignella de perusio; al f. 188vb, in me.: et idem tenebat dominus Maccagnanus.

Works

Bibliography

A. Martínez de Pons, Bibliotheca Albornotiana. Continet manuscriptos codices qui adservantur in Regali ac Majori Collegio Hispanorum gratia ab eximio Card. Albornotio erecto..., ad cod. [MS nella Biblioteca del Collegio. Le descrizioni relative ai codici civilistici sono state parzialmente edite a stampa da M.J. Peláez, ‘Catálogo de la documentación’ p. 485-548, specialm. 504-528], dal quale dipendono G. M. Mazzuchelli, Gli scrittori d’Italia cioč Notizie storiche intorno alle vite e agli scritti dei letterati italiani I ii, p. 677 (per il nu. 7), P.O. Kristeller, Iter Italicum. A Finding List of Uncatalogued or Incompletely Catalogued Humanistic Manuscripts of the Renaissance in Italian and Other Libraries I, p. 27 (per il nu. 1), F. Blume (Bluhme), Bibliotheca librorum manuscriptorum Italica. Indices bibliothecarum Italiae ex schedis Maieri eslingensis, Haenelii lipsiensis, Gottlingii ienensis, Car. Wittii, suisque propriis, p. 92 e, per il suo tramite, G. Dolezalek (con la collaborazione di J.A.C.J. van de Wouw), Verzeichnis der Handschriften zum römischen Recht bis 1600 I, ad cod., J.L.J. Van de Kamp, Bartolus de Saxoferrato. 1313-1357, p. 70 nt. 3 (per il nu. 2), B. Paradisi, ‘La diffusione europea del pensiero di Bartolo e le esigenze attuali della sua conoscenza’, Bartolo da Sassoferrato. Studi e documenti per il VI centenario, I, p. 440 e F. Calasso, ‘Bartolo da Sassoferrato’, Dizionario biografico degli Italiani VI, p. 660 (per i nu. 2-3); Mostra del Digesto e della storia dello studio di Bologna nella Biblioteca dell’Archiginnasio. Catalogo, p. 70 nu. 88 (senza il numero del MS); D. Maffei, Il giovane Machiavelli banchiere con Berto Berti a Roma, p. 76.